Home » News, Rock Master 2010

Boulder femminile, i primi verdetti

16 luglio 2010 Redazione Arco2011.it


Primo turno del Boulder femminile. E primi verdetti. E’ stata una partenza fulminante nell’infuocato Climbing Stadium di Arco. Un’ipeccabile avvio per la fortissima belga in testa al ranking mondiale Chloé Graftiaux e per la giapponese Akiyo Noguchi , vincitrice della World Cup Boulder 2009, che guidano la classifica provvisoria con 4 problemi risolti su 4, tutti al primo tentativo. Alle loro spalle, sempre con 4 top ma con un tentativo in più, c’è la solita Anna Stöhr, che come sempre non sbaglia mai un appuntamento importante. E, ancora con tutti i problemi risolti ma in 7 tentativi, la slovena Natalija Gros.

Con tre blocchi invece passano il primo turno l’ex camionessa del mondo l’ucraina Olga Shalagina e la 22enne rivelazione francese AnneChevrier-Laure. Le seguono in semifinale con due top l’attuale detetrice del titolo iridato del boulder, e nell’ordine la russa Yulia Abramchuk, seguita da Petra Klingler (SUI), Olga Bibik (RUS), Alex Johnson (USA), Maud Ansade (FRA), Mina Markovic (SLO) e Anna Galliamova (RUS).

Centra la semifinale con due top che le valgono il 14° posto provvisorio anche l’italiana Jenny Lavarda (ITA) che precede la svizzera Alexandra Eyer (SUI). E poi ce la fanno con 1 solo boulder ancora due azzurre Elena Chiappa e Alexandra Ladurner. Ma anche Sabine Bacher (AUT), Melissa Le Neve (FRA) e Juliane Wurm (GER).

Sabato 17 alle ore 9 il secondo round….

- Vai alle classifiche
- Portfolio boulder femminile