Home » Press

Il Comune di Arco ‘consegna’ lo stadio, decolla il Campionato del mondo

13 luglio 2011 Redazione Arco2011.it

Ieri il comitato organizzatore dell’IFSC Climbing World Championship di Arco (TN), in programma dal 15 al 24 luglio,  ha ricevuto “ufficialmente” le chiavi del nuovo stadio dall’amministrazione comunale.

La palazzina servizi, la parete dedicata alle discipline lead e speed, la copertura del boulder sono pronte, così come la parete temporanea, immensa, che ospiterà le gare della team speed, e sono pronti anche i “problemi” del boulder. Mancano solo le ultimissime rifiniture. I tecnici stanno montando anche le strutture per l’attesa e speciale cerimonia di apertura, uno spettacolo nello spettacolo, programmata per sabato alle ore 21.00.
La “consegna” è stata un puro atto formale, c’erano anche il dirigente scolastico Lorenzo Pierazzi e gli assessori del Comune di Arco Renato Veronesi, Alessandro Betta, Tomaso Ricci e Massimiliano Floriani.

Poche parole per confermare quello che il Comune ha fatto per lo stadio, che è il fiore all’occhiello dell’outdoor dell’Alto Garda, una struttura all’avanguardia nello sport dell’arrampicata “che regge ampiamente il confronto con quello che avevano prospettato le due sfidanti, Parigi e Mosca”, ha affermato il presidente del comitato Albino Marchi.

Lo stadio è collocato in una zona dove la passione per l’arrampicata è radicata da anni, frutto di un germoglio chiamato Rock Master, che proprio quest’anno festeggia 25 anni, cinque lustri di storia di questa affascinante disciplina sportiva. Nei vari interventi degli assessori comunali si è detto che la struttura è integrata anche con il plesso scolastico che sorge a lato dello stadio, e che sarà anche al servizio della scuola. A questo proposito il dirigente scolastico prof. Pierazzi ha prospettato anche alcune possibili iniziative. Anche il Comune fruirà della struttura polivalente: la copertura del boulder, le cui pareti saranno rimosse alla fine del mondiale, servirà per ospitare concerti, spettacoli e manifestazioni di ogni genere.
Insomma, il Climbing Stadium di Arco “non sarà la classica cattedrale nel deserto, qui siamo in Trentino ove ogni risorsa è investita con cura”, parole di Albino Marchi.

Lo stadio inizia a vivacizzarsi, i primi atleti dovrebbero arrivare già domani, giovedì si procederà alle registrazioni delle squadre nazionali e venerdì il via alle competizioni, con le prime qualifiche che sfoltiranno il gruppo dei boulderisti. Sabato ancora qualifiche boulder e la sera la fastosa cerimonia ufficiale di apertura, poi per l’IFSC Climbing World Championship e per l’IFSC Paraclimbing World Championship sarà un susseguirsi di gare e di eventi collaterali fino a domenica 24. Tutti appuntamenti da non perdere.

di Ufficio Stampa Newspower, www.newspower.it