Allarme casa: consigli per la scelta e per l’installazione

Installare un allarme casa può essere una soluzione ideale per stare più tranquilli, sia nei momenti in cui ci si trova all’interno dell’abitazione che quando si è fuori casa e si ha la necessità di monitorare ciò che accade, anche a distanza. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che le soluzioni tecnologiche avanzate che sono a disposizione attualmente ci mettono di fronte a tante novità interessanti, che riguardano anche il settore degli antifurto per la casa. Infatti è possibile usufruire di sistemi che permettono di monitorare il tutto da remoto, con uno smartphone o con un tablet.

Impianto di allarme wireless o con fili?

Un sistema di allarme casa in genere comprende diverse componenti molto interessanti e utili. È possibile affidarsi all’installazione di un antifurto per la casa che includa, oltre alla centralina del sistema di allarme, anche diversi sensori di movimento e le sirene. Si può poi integrare il tutto con un insieme di telecamere di videosorveglianza, che hanno il compito di registrare ciò che accade in una determinata area da proteggere.

Di certo chi decide di installare un antifurto in casa non può non farsi tante domande, a partire da quale sistema scegliere. Tutto questo dipende ovviamente da vari fattori e dalle esigenze personali. C’è chi sceglie di installare un antifurto per casa filare. I sistemi di allarme con fili sono scelti soprattutto da chi si trova a mettere a punto dei lavori di ristrutturazione dell’abitazione oppure da chi è ancora in fase di costruzione dell’edificio.

In questo caso si possono evitare dei lavori di muratura che si renderebbero necessari successivamente per l’installazione di un allarme con fili. Ci sono, però, numerose soluzioni che vengono in aiuto anche di chi non vuole effettuare opere e lavori in casa. Stiamo parlando in particolare dell’antifurto senza fili, dei sistemi di allarme wireless. Questi risultano molto comodi e possono essere anche portati in un altro edificio, in caso si renda necessario un trasferimento in un’altra casa.

Le innovazioni tecnologiche e i kit a disposizione

Come abbiamo visto, i prodotti a disposizione e le soluzioni avanzate dal punto di vista tecnologico disponibili sul mercato sono differenti. Tra questi non possiamo non segnalare il kit SuperOKKIO che è possibile trovare su Sicurezza.pro.

Si tratta di un kit che presenta anche una centrale a tripla frequenza e combinatore telefonico, dedicato alla linea fissa o con GSM integrato. Il kit comprende un sistema di allarme completo in tutti i suoi aspetti, che mette a disposizione anche sensori wireless e accessori. Tutto è pronto per l’utilizzo e il sistema include anche una comoda funzione di autoapprendimento, oltre che i telecomandi e gli altri accessori necessari. L’installazione può essere effettuata con il fai da te e risulta semplice e rapida. Inoltre è possibile espandere il sistema di allarme, senza alcun limite per quanto riguarda il numero dei sensori che è possibile aggiungere.

Come installare un impianto di allarme in casa

In ogni caso per l’installazione di un allarme bisognerebbe seguire alcune regole ben precise. Ad esempio la centralina dovrebbe essere sistemata in un punto facilmente raggiungibile dell’abitazione, in modo da attivare o disattivare rapidamente il sistema. Allo stesso tempo, però, non dovrebbe essere lasciata completamente a portata di mano.

Potrebbe essere opportuno, ad esempio, sistemare la centralina in uno sgabuzzino, in un corridoio oppure dietro una porta che in genere viene lasciata aperta. Questo per fare in modo che il cuore del sistema di allarme sia sempre pienamente raggiungibile, ma che allo stesso tempo sia nascosto ai malintenzionati che potrebbero introdursi in casa.

I sensori potrebbero essere installati, ad esempio, vicino alle porte e alle finestre, per permettere un monitoraggio completo della situazione in casa, evitando l’ingresso di eventuali malintenzionati.

È possibile installare anche una sirena esterna, che funziona da ottimo deterrente e permette di scoprire velocemente un’eventuale intrusione non autorizzata. Ad un sistema di allarme possono essere associate delle telecamere di videosorveglianza, che devono essere sempre valutate tenendo conto dell’area da monitorare, in modo da mettere in atto una copertura ottimale.

È opportuno, in qualsiasi situazione, scegliere dei prodotti e dei kit assolutamente di qualità, che possano assicurare un funzionamento preciso e attento alle esigenze di chi vive in una casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *