Calcio: Josè Mourinho e la partita Roma-Ludogorets

L’allenatore della Roma, Josè Mourinho, dopo la vittoria ottenuta contro la squadra Hjk Helsinki, è già impegnato a prepararsi per la partita da affrontare contro il Ludogorets. Ma nonostante tutto il mister dei giallorossi non è mai soddisfatto nemmeno delle sue vittorie. Nella lista siti scommesse 2022, troverai tutte le novità e le offerte dei bookmakers che ti aiutano e ti consigliano sulle competizioni sportive, nelle statistiche e sui pronostici.

Josè Mourinho sempre insoddisfatto

Il tecnico della Roma, nella conferenza stampa dopo la partita contro Hjk Helsinski , ha espresso a sue parole che vincere è sopravvivere, insomma, Josè Mourinho non si accontenta mai quando la sua squadra vince. Nell’intervista l’allenatore ha dichiarato: ” Nella sfida di oggi, sentivamo di vincere e sono contento soprattutto per i nostri tifosi che sono venuti a vedere questa partita. Sono molto orgoglioso ma non soddisfatto, ma non mi sono divertito. Inoltre prima di questa sfida avevamo saputo della sconfitta della squadra del Ludogorets, in più sapevamo anche che nessun risultato sarebbe stato decisivo, quindi volevamo vincere a tutti i costi dato che abbiamo perso l’ultima partita della Serie A. Sicuramente è stata una buona sfida poichè Christian Volpato è entrato come titolare per la prima volta, mentre Giacomo Faticanti ha debuttato”- ha sottolineato il mister della Roma. In questo link trovi tutte le spiegazioni necessarie sulla guida alle 5 varianti del poker più avvincenti per avere una mano al gioco infallibile.

Le dichiarazioni dell’allenatore

Oltre che a parlare in modo orgoglioso, Josè Mourinho continua il suo discorso nell’intervista affermando ancora:” Per fortuna non abbiamo avuto infortuni, a parte Roger Ibanez che è dovuto rimanere nella sua stanza d’albergo perchè è influenzato. Qui c’è da resistere più che altro per sopravvivere! In Europa League per fortuna siamo riusciti ad arrivare all’ultima partita e ora speriamo che allo stadio l’Olimpico vinceremo di nuovo come è già successo un pò di tempo fa”. L’allenatore dei giallorossi però si lamenta sempre, anche se nonostante tutto la squadra della Roma ha un buon risultato nelle sfide. Infatti Josè Mourinho commenta: ” Sono pur sempre delle partite che giochiamo con molta fatica e difficoltà soprattutto con il Ludogorets abbiamo causato tanta pressione, poi è anche arrivata in seguito la sconfitta ingiusta contro il Betis e lì non ci siamo arresi, poichè abbiamo cercato di affrontare le cose in modo molto più aggressivo. Intanto, per oggi ci siamo messi in testa di dover vincere, per noi è sempre la cosa più importante!”.

Sulla Roma

Dopo che Josè Mourinho ha parlato della partita ha citato qualcosa riguardo i suoi calciatori posti sia quelli posti sulla fascia destra ossia Nicola Zalewski che Christian Volpato compreso l’ingresso di Giacomo Faticanti, dove il mister ha dichiarato: ” Per me comunque è un piacere vedere crescere la mia squadra e i ragazzi o vedere la loro contentezza. Ho anche allenato squadre molto difficili e nello stesso tempo, segnare è l’importante per una squadra che vince. Tutto questo fa bene al calcio italiano ma soprattutto a me, però questi giovani non devono perdere mai la testa che tuttavia grazie a questa generazione che non è proprio facile, ma a maggior ragione, appunto i ragazzi adesso hanno bisogno di portare molta pazienza. Anche Tammy Abraham ha dovuto mettere da parte il suo mancato appagamento, perchè se non si fa un gol, ovvio che ci può essere della delusione ma purtroppo bisogna andare avanti con pazienza soprattutto se si vuol aiutare la propria squadra”.

Le occasioni per segnare

Il tecnico dei giallorossi inoltre, per concludere l’intervista parla delle occasioni avute nella partita dove ne commenta così: ” Anche se non lui non fa un gol, la Roma può vincere lo stesso, l’importante per noi comunque è questo! Eravamo al corrente di che questa partita sarebbe stata molto difficile, c’è da dire che sicuramente non l’abbiamo iniziata molto bene ma poi ci siamo ripresi alla grande e abbiamo giocato benissimo fino a che non abbiamo segnato due ottime reti. Potevamo anche farne di più, le occasioni c’erano per approfittare del momento giusto, volendo potevamo arrivare al terzo gol però è anche andata bene così, ci accontentiamo lo stesso!”- conclude nella conferenza stampa Josè Mourinho.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *