Chi è Christian Eriksen e cosa gli è successo?

Christan Eriksen è un calciatore danese, gioca nella nazionale, ed è centrocampista dell’Inter. È un giocatore molto promettente, si legge nella sua biografia che è considerato uno dei calciatori più forti della storia danese nonché uno dei centrocampisti migliori della sua generazione.

È nato a Middelfart il 14 febbraio 1992, pesa 76 chilogrammi è alto 1 metro e 82 centimetri. Attualmente gioca con l’Inter dal 2020, ceduto dal Tottenham con cui ha giocato per sette anni, dal 2013.

La carriera sportiva professionale è iniziata con l’Ajax nel 2009, giocava con il club olandese anche nelle giovanili. Christian ha iniziato però nel 1995 con il Middelfart e poi con Odense nel 2005 fno al 2008.

Ecco che cosa sta succedendo a Christian Eriksen

Prima di Natale e prima del 23 dicembre, ultima giornata di campionato prima delle feste, delle dichiarazioni molto forti su Marotta. Non giocherà contro il Verona, l’AD ha detto che per la squadra non è funzionale, presto potrebbe dire addio al club neroazzurro, è venuto da una squadra molto forte e verrà ceduto ad un club promettente.

Se volete seguire l’Inter e il Verona (contro cui doveva giocare Eriksen) non perdete le quote del 3 gennaio su realoadbet 21, le favorite sembrano proprio loro rispetto allo Spezia e Crotone con cui si contenderanno.

Le dichiarazioni di Beppe Marotta

La Gazzetta dello Sport racconta una delle ultime interviste di Beppe Marotta a Sky Sport, il tema è il calciomercato perché manca davvero pochissimo al primo mese dell’anno che aprirà tantissime trattative.

L’AD ha chiarito che con il centrocampista danese ci sono state delle difficoltà tecniche, non vogliono e non riescono a piazzarlo in campo nonostante venga chiesto da Christian. Il centrocampista in questi giorni è assente dall’Italia, accanto alla moglie incinta e nei giorni del parto.

Beppe Marotta ha dichiarto ciò. “Conoscete i giocatori che rappresentano la lista di trasferibili – ha dichiarato Marotta – loro stessi vogliono e desiderano giocare di più e cercheremo di accontentarli, da qui partiremo per poi sostituirli. Eriksen è fra questi? Direi di sì ma non è una punizione. Ha avuto difficoltà di inserimento, non è funzionale, è un dato oggettivo. È giusto dargli la possibilità di avere più spazio altrove”.

Anche Antonio Conte è d’accordo sul Verona

Una testate giornalistica interista, conferma che la decisione di non far giocare Christian Eriksen è condivisa con Conte, tanto che a Sky Sport ha parlato di un incontro con l’allenatore per delineare una strategia.

Visto che di tensioni all’interno dell’Inter ce ne sono per alcune aspettative sportive non andate al meglio, Marotta ai giornalisti ha chiarito questo che “non sarà un incontro di paura, gl incontri avvengono in tutti i club visto che siamo quasi alla fine del girone d’andata e all’inizio del mercato. Sarà un incontro cordiale come abbiamo sempre fatto e delineeremo una strategia e in base a quella cercheremo di sfruttare questo periodo.”

Le squadre che potrebbero essere interessate all’acquisto ma anche al prestito

Sulla cessione di Eriksen ci sono progetti importanti, si vende, si scambia o si cede perché l’Inter ha bisogno di nuove risorse, quindi è un’operazione necessaria al di là dei buoni rapporti o meno tra mister e giocatore, oppure con l’AD.

Ecco le altre affermazioni importanti che elencano anche le squadre possibili per una trattativa.

“Si dovrà lavorare sui prestiti e sugli scambi. O sulle occasioni, come accaduto con Moses e Young giusto un gennaio fa. La pista è, ovviamente, legata esclusivamente al fatto che Eriksen trovi una collocazione. A proposito del danese: la sola vera offerta per lui, dalla scorsa estate ad oggi, all’Inter l’ha presentata l’Hertha Berlino. Ma oggi l’unico approdo possibile sembra essere la Premier League: Arsenal e West Ham sono in pista”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *